Che cos’è la pancreatite acuta?

La pancreatite acuta è un’infiammazione acuta del pancreas; in base alla severità del danno la pancreatite acuta può anche generare la morte delle cellule pancreatiche, il che determina la produzione di sostanze altamente tossiche per l’organismo che possono esitare in un quadro di insufficienza multiorgano. Si differenziano due forme di pancreatite acuta:

  • Pancreatite acuta edematosa: l’85% dei pazienti rientra in questa forma; il danno è transitorio e non ci sono esiti.
  • Pancreatite acuta necrotica: il 15% dei pazienti rientra in questa forma; vi è distruzione del parenchima e la vita del paziente è messa a rischio dal coinvolgimento di organi a distanza.

Quali sono le cause di pancreatite acuta?

Diverse sono le cause che possono causare la pancreatite acuta; la presenza di litiasi della colecisti e l’eccessivo consumo di alcol sono responsabili della gran parte dei casi:

  • Nella litiasi della colecisti un calcolo può migrare nel dotto biliare principale ed intasare il dotto pancreatico (che si unisce al dotto biliare prima di sboccare nel duodeno) e ciò può generare una pancreatite acuta.
  • I metaboliti dell’alcool possono danneggiare direttamente il tessuto pancreatico.

In aggiunta a queste cause comuni vi sono numerose altre cause rare che includono infezioni, diversi farmaci, difetti congeniti del dotto pancreatico. Inoltre bisogna ricordare che in un piccolo numero di casi non è possibile stabilire le cause della pancreatite acuta che viene definita idiopatica.

Come si manifesta la pancreatite acuta?

La pancreatite acuta ha generalmente un esordio improvviso, con dolore acuto in corrispondenza dell’addome superiore spesso irradiato alla schiena, nausea, vomito, senso di gonfiore e febbre. Nelle forme più gravi si può assistere a shock, insufficienza renale e respiratoria.

Come si fa diagnosi di pancreatite acuta?

Le manifestazioni cliniche presenti aiutano ad orientarsi nella diagnosi di pancreatite acuta; un aumento degli enzimi pancreatici, visibile agli esami ematochimici, può confermare il sospetto diagnostico. Sono inoltre impiegati esami strumentali, in particolare la TC (tomografia computerizzata), per valutare eventuali danni al parenchima pancreatico.

Qual è il trattamento della pancreatite acuta?

La terapia della pancreatite acuta è guidata dalla sintomatologia del paziente e varia in base alla gravità della malattia; in linea generale, i pazienti affetti da pancreatite acuta devono essere seguiti e monitorizzati in regime ospedaliero. Se i calcoli nel dotto biliare principale sono la causa allora dovrà essere eseguita una colangiopancreatografia retrograda endoscopica (ERCP) con rimozione degli stessi e, non appena il paziente ha superato la fase critica, la colecisti deve essere rimossa chirurgicamente.

Inoltre, circa un paziente su tre con pancreatite acuta necessiterà di intervento chirurgico. La terapia chirurgica è necessaria se le condizioni del paziente peggiorano o se ci si trova di fronte a raccolte infette o emorragiche del pancreas necrotico.

UNITÀ OPERATIVE

Per la prenotazione di Visite ed Esami è possibile anche contattare il C.U.P per entrambe le Case di Cura:

Casa di Cura Pierangeli: 08529391 Casa di Cura Spatocco: 0871352352

Dal Lunedi al Venerdì: 08.00 – 17.00 Sabato: 08.00-12.00

Prenotazione telefonica di prestazioni diagnostiche e specialistiche ambulatoriali

LEGGI TUTTO