Cosa sono la mediastinoscopia e la mediastinotomia anteriore?

La mediastinoscopia e la mediastinotomia anteriore sono delle procedure chirurgiche diagnostiche eseguite in sala operatoria che hanno lo scopo di esaminare l’area tra i polmoni (il mediastino). Il mediastino contiene il cuore, l’esofago, la trachea, linfonodi e vasi sanguigni. Durante questa procedura, è possibile ricercare la presenza di tumori o linfonodi mediastinici ingrossati e di prelevarne campioni (biopsie).

A che cosa serve la Mediastinoscopia e la Mediastinotomia Anteriore?

La mediastinoscopia e la mediastinotomia Anteriore consentono la corretta stadiazione delle neoplasie polmonari e la tipizzazione istologica delle adenopatie mediastiniche (linfomi, granulomi, sarcoidosi, ecc.). Con queste procedure si possono prelevare i linfonodi pre- e paratracheali, carenali e tracheobronchiali.
L’introduzione della PET e l’ago aspirato transbronchiale con guida ecografica endobronchiale ha ridotto il bisogno di ricorrere a tali procedure per fini stadiativi (ovvero per individuare correttamente lo stadio della patologia, e poter conseguentemente formularne prognosi e terapia).

Come si eseguono la Mediastinoscopia e la Mediastinotomia Anteriore?

Sono procedure eseguite da chirurghi in sala operatoria utilizzando l’anestesia generale.
Prima di prescrivere la procedura, il medico discuterà con te dei rischi della procedura e di cosa può aspettarsi eseguendo il test. Se assumi farmaci come il Coumadin (Warfarin), l’aspirina o i farmaci antinfiammatori come l’ibuprofene, ti consiglierà di interromperli prima della procedura per diminuire il rischio di sanguinamento. Prima della procedura, ti verrà chiesto di digiunare quindi non mangiare o bere nulla (anche acqua) per diverse ore.

Dopo l’arrivo in ospedale, verrà presa una vena e inserita una flebo nel braccio. Sarai collegato a monitor che permettano di controllare la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna durante tutta la procedura. Il medico che esegue la procedura ti chiederà di firmare un modulo di consenso. L’anestesista ti farà anche delle domande su precedenti anestesie, su problemi che i tuoi familiari hanno eventualmente avuto con l’anestesia e ti informerà sull’anestesia che ti sarà somministrata.
Nella sala operatoria ti verrà somministrato un anestetico generale e, dopo esserti addormentato, verrà inserito un tubo in trachea per aiutarti a respirare.

Le due tecniche permettono di visualizzare il cavo mediastino attraverso:

  • Nella mediastinoscopia, un endoscopio, cioè un tubo munito di un sistema ottico, viene inserito dal chirurgo attraverso una piccola incisione appena sopra lo sterno. Dopo aver rimosso il mediastinoscopio, verranno applicati alcuni punti per chiudere l’incisione;
  • se si esegue una mediastinotomia anteriore, un’incisione di circa 5 cm, a livello del II spazio intercostale vicino allo sterno, nella porzione sinistra del torace (a livello della linea parasternale sinistra)

Ci sono complicanze e effetti collaterali alla Mediastinoscopia e alla Mediastinotomia Anteriore?

Come con qualsiasi procedura medica, una mediastinoscopia e una mediastinotomia anteriore comportano possibili rischi e motivi per cui la procedura non deve essere eseguita (controindicazioni).

Potenziali rischi:

  • Sanguinamento
  • Pneumotorace
  • Raucedine persistente può verificarsi se viene danneggiato il nervo che permette di muovere le corde vocali;
  • Infezioni: sono più frequenti se vengono prelevate biopsie durante la mediastinoscopia.
  • Complicazioni correlate all’anestesia generale.
  • Perforazione di strutture come l’esofago, la trachea e i vasi sanguigni che si trovano in questa regione.

Le controindicazioni includono:

  • Chirurgia precedente in questa regione (sternotomia dopo intervento cardiochirurgico);
  • Precedente radioterapia del mediastino;
  • Ostruzione superiore della vena cava (una complicazione a volte riscontrata in pazienti con carcinoma polmonare o altre condizioni);
  • Tracheostomia;
  • Alcune malattie cardiache, che potrebbero essere aggravate dalla chirurgia o dall’anestesia.

UNITÀ OPERATIVE

VISITE ED ESAMI

Per la prenotazione di Visite ed Esami è possibile anche contattare il C.U.P per entrambe le Case di Cura:

Casa di Cura Pierangeli: 08529391 Casa di Cura Spatocco: 0871352352

Dal Lunedi al Venerdì: 08.00 – 17.00 Sabato: 08.00-12.00

Prenotazione telefonica di prestazioni diagnostiche e specialistiche ambulatoriali

LEGGI TUTTO