Che cos’è l’esofagogastroduodenoscopia?

L’esofagogastroduodenoscopia è una procedura medica che consente di valutare esofago, stomaco e duodeno, rilevando eventuali patologie tramite una sonda, che viene introdotta delicatamente attraverso la bocca fino a raggiungere il duodeno.

Come funziona l’esofagogastroduodenoscopia?

L’esofagogastroduodenoscopia viene eseguita a paziente a digiuno da almeno 6 ore, generalmente praticando una blanda sedazione, al fine di ridurre la sensazione di fastidio procurata dal passaggio dell’endoscopio; successivamente viene introdotto lo strumento endoscopico – una sonda con fibre ottiche per illuminare e una lente per ingrandire le immagini dei tessuti – e visualizzato il tratto digestivo fino al duodeno. L’esame è di breve durata, generalmente non supera i 15-20 minuti; il paziente viene tenuto in osservazione nei minuti successivi il termine della procedura e successivamente dimesso. Se è stata effettuata sedazione, per il paziente non è possibile guidare fino al giorno successivo.
L’esofagogastroduodenoscopia può essere completata con l’esecuzione di una biopsia, ossia prelievi di mucosa, al fine di valutare istologicamente tessuti o lesioni sospette.

L’esofagogastroduodenoscopia presenta rischi?

L’esofagogastroduodenoscopia è una procedura sicura; occasionalmente, nella zona dove sono state effettuate biopsie, vi può essere un sanguinamento che quasi sempre si arresta spontaneamente. L’incidenza di complicanze più importanti, come la perforazione, è molto bassa.

UNITÀ OPERATIVE

VISITE ED ESAMI

Per la prenotazione di Visite ed Esami è possibile anche contattare il C.U.P per entrambe le Case di Cura:

Casa di Cura Pierangeli: 08529391 Casa di Cura Spatocco: 0871352352

Dal Lunedi al Venerdì: 08.00 – 17.00 Sabato: 08.00-12.00

Prenotazione telefonica di prestazioni diagnostiche e specialistiche ambulatoriali

LEGGI TUTTO