La frattura del braccio o del gomito comporta che una o più delle ossa del braccio siano state rotte. Questa è una lesione molto comune che si verifica sia nei bambini che negli adulti. Negli adulti, le fratture del braccio rappresentano quasi la metà di tutte le ossa rotte. Nei bambini, le fratture dell’avambraccio sono seconde solo alla frattura di clavicola.

Che cos’è la Frattura del Braccio?

L’arto superiore è composto da 3 ossa principali. L’omero si estende tra spalle e gomito, dove si connette con altre due 2 ossa, il radio e l’ulna, che costituiscono assieme l’avambraccio.

Una frattura del braccio può coinvolgere uno o più di queste tre.

Essendo un’articolazione molto complessa e implicata nella maggior parte delle attività, è necessario inquadrare e trattare prontamente questo tipo di lesione per evitare fastidiose complicanze, quali la rigidità o artrosi secondaria.

Quali sono le cause della Frattura del Braccio?

Quasi tutte le fratture del braccio si producono in 2 modi: cadute e traumi diretti.

  • Caduta: tipicamente la caduta che produce una frattura si verifica quando si cade sulla mano tesa. La posizione della frattura può essere dal polso fino alla spalla a seconda della direzione della caduta, dell’età della persona e di altri fattori che modificano gli stress applicati all’osso.
  • Trauma diretto: può essere causato da un colpo diretto da un oggetto, dal trauma durante un incidente automobilistico o da qualsiasi incidente che causa l’applicazione diretta della forza su una parte del braccio.

Nelle persone anziane, specie di sesso femminile, anche una banale caduta può causare una frattura del braccio perché il loro osso è indebolito dalla presenza di osteoporosi, una malattia che si sviluppa con l’età e si associa ad una minor qualità e mineralizzazione delle ossa, esponendole così ad un maggior rischio di frattura.

Quali sono i sintomi della Frattura del Braccio?

La maggior parte delle fratture del braccio ha questi sintomi:

  • dolore e dolorabilità quando si muove il braccio;
  • gonfiore;
  • in alcuni casi un’evidente deformità rispetto all’altro braccio;
  • possibile ferita della pelle in caso di frattura esposta;
  • sensibilità diminuita o incapacità di muovere l’arto, che può indicare danni a qualche nervo.

È necessario trattare in maniera precoce ed adeguata al fine di scongiurare complicazioni che potrebbero compromettere la funzionalità dell’arto superiore come l’artrosi secondaria o la rigidità articolare.

Come si fa la diagnosi di una Frattura del Braccio?

Il percorso diagnostico inizia con una anamnesi approfondita e un esame clinico che esplora il meccanismo del trauma. Durante l’esame fisico il medico cerca i segni di una frattura (come gonfiore o deformità) e verifica eventuali danni ai nervi o ai vasi sanguigni.

La radiografia è in genere l’esame utilizzato per valutare le ossa rotte. Vengono prese almeno due proiezioni del braccio.

Alcune fratture non sono sempre visibili ai raggi X. In questi casi, è possibile eseguire immediatamente una TC o una risonanza magnetica per un’ulteriore valutazione, oppure è possibile ottenere una radiografia di follow-up in un secondo momento.

Come si tratta una Frattura del Braccio?

L’aspetto più importante del primo soccorso è la stabilizzazione del braccio, che deve essere immobilizzato. Per ridurre il dolore e il gonfiore è utile applicare ghiaccio sulla zona lesa ad intervalli di 20-30 minuti.

Per quanto riguarda il trattamento definitivo, nella maggior parte dei casi, il braccio rotto viene trattato nel Pronto Soccorso.

La maggior parte delle fratture necessiterà di una stecca o gesso applicato per stabilizzare le ossa rotte e favorirne la corretta consolidazione. Alcune fratture, soprattutto nella parte superiore del braccio e della spalla, possono essere solo immobilizzate tramite tutore.

In genere, le ferite che giustificano l’ammissione in ospedale e l’intervento chirurgico sono:

  • fratture esposte;
  • fratture associate a danni ai nervi e ai vasi sanguigni;
  • fratture complicate che presentano fratture multiple, coinvolgono le articolazioni o non

possono essere stabilizzate nel Pronto soccorso.

Come prevenire la Frattura del Braccio?

Bisognerebbe indossare dispositivi di sicurezza appropriati come protezione (cinture di sicurezza, protezioni sportive).

Nell’anziano le fratture sono causato da cadute su osso osteoporotico, quindi bisognerebbe prevenire (e curare) l’osteoporosi tramite l’uso di integratori di calcio e terapia sostitutiva con estrogeni nelle donne oltre che una dieta sana ed esercizio fisico.

UNITÀ OPERATIVE

Per la prenotazione di Visite ed Esami è possibile anche contattare il C.U.P per entrambe le Case di Cura:

Casa di Cura Pierangeli: 08529391 Casa di Cura Spatocco: 0871352352

Dal Lunedi al Venerdì: 08.00 – 17.00 Sabato: 08.00-12.00

Prenotazione telefonica di prestazioni diagnostiche e specialistiche ambulatoriali

LEGGI TUTTO