La dismenorrea o mestruazione dolorosa è un’alterazione delle caratteristiche del normale ciclo mestruale caratterizzata da dolore pelvico di grado variabile in concomitanza con l’inizio del ciclo mestruale che interferisce negativamente con le abituali attività socio-relazionali. È il disturbo di interesse ginecologico più frequente che coinvolge molte donne in età fertile. La dismenorrea si distingue in:

  • Dismenorrea primaria: interessa i casi di dismenorrea che non si associano a una patologia sottostante. Si manifesta abitualmente entro i primi mesi dal menarca (prima mestruazione) con dolore crampiforme ai quadranti inferiori dell’addome, di varia intensità spesso irradiato alle cosce e alla zona lombare. Il dolore insorge alcune ore prima del flusso mestruale e dura circa due giorni. In alcuni casi è accompagnato da sintomi neurovegetativi quali: nausea, vomito, lipotimie e sincope (svenimenti), diarrea.
  • Dismenorrea secondaria: deriva da una patologia pelvica sottostante (endometriosi, fibromi uterini, infezioni) e presenta sintomatologia e modalità di presentazione variabile. Si manifesta solitamente dopo 2 anni dal menarca o comunque dopo i 20 anni di età. il dolore interessa l’intero periodo mestruale e talvolta periste anche dopo la fine del flusso mestruale. Spesso non si associa a sintomi neurovegetativi.

Quali sono le cause?

Alla base del dolore mestruale, un ruolo centrale è svolto dalle prostaglandine che hanno un’attività più spiccata e generano una maggiore contrazione della muscolatura dell’utero. La donna con dismenorrea, presenta spesso alti livelli di prostaglandine e metaboliti attivi nel plasma, nell’endometrio e nel sangue mestruale. Le prostaglandine aumentano la contrattilità dell’utero, riducono il flusso di sangue uterino e generano ischemia con dolore. Un’altra ipotesi suggerisce una maggiore sensibilità delle fibre nervose dolorifiche agli stimoli meccanici e chimici.

Come si fa la diagnosi?

La diagnosi richiede una visita ginecologica in cui il medico effettua un’accurata anamnesi al fine di valutare la sintomatologia, la durata e la modalità di insorgenza del dolore, identifica la familiarità per dismenorrea e/o patologie ginecologiche e valuta la presenza o meno di sospetto di malattia pelvica sottostante. Le tecniche diagnostiche di comune utilizzo sono l’ecografia transvaginale, la risonanza magnetica (RM) e l’isteroscopia che permettono di studiare direttamente e accuratamente l’apparato riproduttivo femminile, identificare eventuali masse e sottoporle a biopsia per definirne la natura.

Come si tratta?

Il trattamento della dismenorrea secondaria si basa sulla rimozione della patologia pelvica sottostante. Più complesso è il trattamento della dismenorrea primaria che richiede un approccio multidisciplinare basato sull’aiuto di un ginecologo, del medico di base e dello psicologo. È importante partire dalla gestione della quotidianità e dello stile di vita, per alleviare il dolore, quindi:

  • Effettuare regolare attività fisica aerobica
  • Assumere una posizione distesa durante le fasi di dolore intenso
  • Compiere esercizi di rilassamento (yoga o massaggi)

Nei casi di dismenorrea primaria intensa è possibile fare uso anche di una terapia farmacologica. La prima linea di trattamento si basa sull’uso di contraccettivi orali che riducono la quantità del flusso mestruale e inibiscono l’ovulazione riducendo il rilascio di prostaglandine. Un’altra classe di farmaci ritenuta efficace in associazione al contraccettivo orale o quando ci sono controindicazioni alla pillola anticoncezionale, è basata sugli inibitori della sintesi delle prostaglandine. Con questi farmaci si riduce la quantità di prostaglandine che stimola le contrazioni uterine e di conseguenza la sintomatologia dolorifica.

UNITÀ OPERATIVE

Per la prenotazione di Visite ed Esami è possibile anche contattare il C.U.P per entrambe le Case di Cura:

Casa di Cura Pierangeli: 08529391 Casa di Cura Spatocco: 0871352352

Dal Lunedi al Venerdì: 08.00 – 17.00 Sabato: 08.00-12.00

Prenotazione telefonica di prestazioni diagnostiche e specialistiche ambulatoriali

LEGGI TUTTO