Che cos’è la tromboendoarteriectomia femorale?

La tromboendoarteriectomia femorale è una procedura chirurgica che prevede la rimozione di materiale aterosclerotico che occlude o restringe il lume del vaso arterioso femorale; tradizionalmente, i risultati a lungo termine dell’intervento chirurgico per rimuovere la placca quando è localizzata sull’arteria femorale sono migliori rispetto alla semplice angioplastica.

Come funziona la tromboendoarteriectomia femorale?

Quando l’arteria femorale presenta una stenosi importante od un’occlusione, è possibile effettuare un’operazione per rimuovere la placca dall’arteria al fine di migliorare il flusso e la circolazione; l’arteria femorale è discretamente superficiale, dunque la procedura chirurgica non è troppo invasiva.

Se c’è anche una concomitante arteriopatia a livello aortico o più in basso nella gamba, l’operazione di endoarteriectomia può essere combinata con angioplastica con stent per trattare queste altre aree; questa procedura combinata o “ibrida” è più comune ora e consente di ripristinare meglio la circolazione rispetto alla sola procedura di endoarteriectomia.

La procedura chirurgica può essere eseguita in anestesia generale o locale; il paziente viene solitamente dimesso due o tre giorni dopo l’intervento.

La tromboendoarteriectomia femorale presenta rischi?

Le principali complicanze non sono comuni, accadono nel 2-3% dei casi: possono verificarsi sanguinamento – che richiede ulteriori interventi chirurgici – nuova ostruzione dell’arteria e infezione.

UNITÀ OPERATIVE

Per la prenotazione di Visite ed Esami è possibile anche contattare il C.U.P per entrambe le Case di Cura:

Casa di Cura Pierangeli: 08529391 Casa di Cura Spatocco: 0871352352

Dal Lunedi al Venerdì: 08.00 – 17.00 Sabato: 08.00-12.00

Prenotazione telefonica di prestazioni diagnostiche e specialistiche ambulatoriali

LEGGI TUTTO